Thom Yorke e l’importanza di trasformare un ricatto in un riscatto.


Qualche mese fa un hacker è entrato nel computer del leader dei Radiohead, Thom Yorke, e ha rubato 18 ore di registrazioni inedite, chiedendo un riscatto di 150.000 dollari per non pubblicarlo. Tuttavia, la band inglese non solo non ha risposto al riscatto, ma lo ha trasformato in un’occasione per dimostrare di essere un passo avanti a chiunque altro.

Hanno pubblicato l’intero archivio su Bandcamp vendendolo per 18 sterline e donando l’intero ricavato al movimento ambientalista “Extinction Rebellion”. Poco dopo la pubblicazione, il chitarrista Jonny Greenwood ha scritto: “Per 18 sterline scoprirete da soli se avremmo dovuto pagare quel riscatto”. Gli imprevisti succedono, e di brutte persone il mondo è pieno, ma sta solo a noi decidere se stare al loro gioco oppure trasformare i loro ricatti in un’occasione per riscattarci.

A domani, Jacopo.

Leave a Comment