Inglese per bambini.


Penso spesso all’educazione dei miei figli. A quali possano essere le materie e le competenze più importanti per loro. Per far fronte a un futuro professionale in continuo cambiamento. Quando ne parlo con altri genitori, uno dei temi più discussi è l’importanza dell’inglese.

L’inglese è importante, tuttavia non penso sia così fondamentale come altre materie. Già oggi, esistono molti strumenti, come Google Traduttore, che permettono di tradurre un testo da una qualsiasi lingua ad un’altra con un livello di fedeltà e precisione sempre maggiore.

Non escludo che, tra quindici anni, quando i miei figli saranno grandi, avremo strumenti di traduzione istantanea che permetteranno a chiunque di parlare con chiunque. E la lingua differente potrebbe non essere più un problema.

Questo non vuol dire che imparare nuove lingue perderà di utilità. Imparare una lingua va oltre la mera utilità. Imparare una lingua permette di conoscere culture diverse dalla propria, allenare la mente, stimolare il pensiero critico. E queste sono tutte competenze essenziali. Per questo motivo, spero che i miei figli avranno l’opportunità di studiare il greco o il latino.

Quello su cui ho dei dubbi è sull’utilità della lingua inglese come strumento. Forse ci sono “strumenti” più importanti per il futuro dei nostri gigli. Come per esempio gli STEM (science, technology, engineering, and mathematics). O la storia. O la filosofia. O qualsiasi altra materia che possa prepararli a vivere un futuro molto diverso dal nostro presente.

A domani, Jacopo.

Leave a Comment