Etimologia dell’idiota.


Adoro l’etimologia delle parole, perché dietro ogni parola si nasconde un mondo di storie. Settimana scorsa durante l’intervento che mi ha visto ospite di Book City, Alberto Meomartini mi ha fatto scoprire l’etimologia della parola ‘idiota’ che viene dal greco ‘idiótes’, ovvero ‘uomo privato’, in contrapposizione all’uomo pubblico che era invece colto, capace ed esperto. Nell’antica Grecia dunque, l’idiota era colui che pensava solo a se stesso, che non si curava degli altri o della società. Oggi questa parola ha un significato differente, ma la sua etimologia regala uno spunto di riflessione interessante. Non prendersi cura di nulla, fregarsene, pensare solo ai propri interessi, non sentirsi parte della civiltà, non informarsi o evitare qualsiasi tipo di scontro o di opinione diversa dalla propria è ancora oggi, a mio avviso, la base dell’idiozia. E, in un mondo in cui la cosa pubblica interessa sempre meno, penso che l’etimologia di questa parola sia più attuale che mai.

A domani, Jacopo