“Sii regolare e ordinato nella vita così da poter essere irruente e disordinato nel lavoro.”

- G. Flaubert

#113: È venerdì, stai a casa come Kant! 🏠

Buongiorno!

Ho sempre considerato la routine come una delle principali nemiche della creatività. Fare sempre le stesse cose, nello stesso posto e allo stesso modo, non aiuta ad avere nuove idee.

Tuttavia questo vale per un contesto ordinario. In un contesto fuori dall’ordinario, come quello che stiamo vivendo, la routine e la disciplina possono aiutare a stimolare la creatività. E la vita di Kant, e di molti altri pensatori (vedi sotto), ne è un esempio.

Vale quindi il consiglio di Flaubert: Sii regolare e ordinato nella vita così da poter essere irruente e disordinato nel lavoro.

– Jacopo

PS: Se ti piace questa newsletter, copia/incolla questo link e condividila.


Immanuel Kant e l’importanza della routine.

Immanuel Kant è stato uno dei più grandi filosofi e pensatori dalla Storia. Le sue intuizioni hanno scardinato i dogmi del tempo e hanno contribuito a creare le basi del pensiero moderno. Se esistesse una classifica delle menti più brillanti e creative della Storia, Kant ci rientrerebbe a pieno titolo.

Tuttavia, la vita di Kant era quanto di più noioso, routinario e ripetitivo si potesse immaginare. Kant non si allontanò mai più di venti chilometri dalla sua città natale, l’allora capoluogo della Prussia orientale, Königsberg. E per quarant’anni fece sempre le stesse cose, sempre nello stesso modo.

Si svegliava ogni mattina alle cinque e scriveva per tre ore. Poi andava in università dove insegnava per quattro ore. Finite le lezioni andava a pranzo, sempre alla stessa ora e sempre nello stesso ristorante. Dopo pranzo, faceva una passeggiata nel parco e poi tornava a casa.

Nonostante la sua vita fosse così routinaria, ai limiti di una moderna quarantena, Kant riuscì a coltivare una mente brillante e creativa, grazie alla sua passione per lo studio e la conoscenza.

E non fu l’unico. Baruch de Spinoza, che annovero tra i pensatori più illuminati della storia, è morto a soli quarantaquattro anni, nello stesso letto a baldacchino nel quale fu concepito e dove ha dormito per tutta la vita a partire dalla morte dei suoi genitori. L’idea alla base della prima televisione è stata elaborata da un contadino di quattordici anni, Philo Farnsworth, che non si era mai allontanato dal ranch di famiglia nell’Idaho. Demostene si rasò metà della testa così da costringersi a non uscire di casa e stare chiuso nella sua stanza a provare i suoi discorsi. Vittorio Alfieri si faceva legare alla sedia dal suo domestico per non uscire di casa e costringersi a studiare.


Un grafico che ho trovato in Rete.

Quando il Down Jones toccherà il fondo secondo un sondaggio fatto su 5100 persone.

Link & Post.

Esercizi a casa.

I dieci migliori esercizi fisici da fare a casa. Leggi l’articolo

Lavoro da casa.

Il lavoro da casa sta diventando ilnuovo standard. Qui un report su quanto, come e perché si lavora da casa negli Stati Uniti. Leggi l’articolo

Spesa a casa.

Inutile dirlo, la spesa online è in crescita costante. In questo articolo qualche dato sulla spesa online ai tempi del Covid-19. Leggi l’articolo

Tutti a casa.

Analizzando tutti i dati (anonimi…) a sua disposizione, Google ha creato una serie di report su come sia cambiata la mobilità nel mondo a seguito del Covd-19. Guarda i report

Barbiere a casa.

Molti professionisti si stanno re-inventando la propria attività on line. Anche i barbieri. Taglia i capelli online

Esperienze a casa.

Per far fronte alla crisi, Airbnb ha lanciato una versione del suo servizio di “Esperienze” on line. Fai esperienze online

Lo spazio a casa.

Una raccolta di filmati, visite nel museo aerospaziale di Smithsonian, giochi interattivi e interni di razzi spaziali per scoprire lo spazio da casa. Vai nello spazio

Lezioni a casa.

Un articolo prende in analisi il boom delle app per l’insegnamento in remoto, soprattutto in Italia, dove i nostri studenti sono stati tra i primi a prendere parte a questo esperimento globale di distance learning. Leggi l’articolo

Joy in the world.

Non diventeremo mai coraggiosi e pazienti se nel mondo ci fosse solo gioia. È vero. Sono le difficoltà che ci rendono innovativi. Sono i…  Leggi il mio post

Ciò che conosciamo vs ciò che non conosciamo.

Tutto quello che conosciamo è infinitamente meno di quello che ancora non conosciamo. Vero. Per quanto nell’ultimo secolo l’uomo sia progredito a…  Leggi il mio post

Errore produttivo.

Sull’oroscopo di Bob Brezny, ho trovato un concetto interessante. Quello di “errore produttivo” del cantante folk Pete Seeger. Per Seeger…  Leggi il mio post


Muri Filosofici.

Sui muri di Milano. #murifilosofici.

Buon lavoro (e buon week end),
Jacopo