“Metà dei problemi della vita nascono dal fatto che diciamo sì con troppa facilità e no troppo tardi.”

- J. Billings

#84: È venerdì, dì no come Josh Billings. 🙅

Buongiorno!
Oggi è venerdì, dall’importanza di dire no a perché in Italia abbiamo un problema di analfabetismo, ecco alcune cose che mi fa piacere condividere con te questa settimana.

PS: È uscito il libro “L’ecosistema della formazione”, curato da Raoul Nacamulli e Alessandra Lazazzara. Al suo interno ho scritto il capitolo “Imprenditorialità e startupper” dove parlo di formazione e lavoro all’alba del nuovo secolo.


Josh Billings e l’importanza di dire no.

Henry Wheeler Shaw è stato un celebre umorista statunitense. Sebbene sia stato uno dei più importanti oratori e scrittori americani della seconda metà dell’Ottocento, all’inizio della sua carriera Billings lavorò come contadino, minatore, esploratore e battitore d’asta. Fino a quando, a quarant’anni, decise di dire di no a tutte le possibilità lavorative che aveva per concentrarsi unicamente su quello che amava fare: scrivere.

Nel 1958, con lo pseudonimo di Josh Billings, iniziò a lavorare come giornalista e umorista raggiungendo la notorietà di celebri colleghi del calibro di David Ross Locke e Mark Twain.

Un giorno Billings scrisse che metà dei problemi dell vita nascono dal fatto che diciamo sì con troppa facilità e no troppo tardi. Ed è vero. Dire di no è sano, tanto per noi quanto per la persona cui lo diciamo. Personalmente ho imparato molto di più dai “no” che ho ricevuto rispetto che dai “sì”. Perché dire “no” vuol dire scegliere. Vuol dire essere onesti con noi stessi e con gli altri. E questo ci permette di metterci in discussione ed evitare di perdere (o far perdere) tempo.

Leggi altre storie

Un grafico che ho trovato in Rete.

Quasi un Italiano su due ha un livello di conoscenza della lingua italiana medio basso.

Link & Post.

Lavoro Remoto.

Un report dettagliato sul lavoro in remoto. Perché sta crescendo, perché funziona (o non funziona) e perché piace tanto ai Millenials. Leggi il report

Millenials Industries.

A proposito di Millenials, dal Camping ai cibi surgelati, 12 settori che prospereranno grazie ai Millenials. Leggi l’articolo

False Notizie.

“Bad News” è un simulatore di Fake News. Nel sito possiamo simulare le conseguenze del dire falsità. Quanti nuovi follower guadagniamo e come possiamo costruirci una personalità mediatica senza scrupoli. Crea Fake News

False Voci.

Grazie all’intelligenza artificiale, oggi bastano pochi secondi per falsificare la voce di qualcuno e creare persone reali che dicono cose non reali. Guarda il video

Dieci Serie.

Le dieci serie che ho visto quest’estate (da quella che mi è piaciuta di più a quella che mi è piaciuta meno)…  Leggi il mio post

Lavori dis-automatizzati.

Netflix sta sperimentando delle selezioni di film e serie fatte da curatori umani. Oggi si parla tanto di quali saranno i lavori che verranno automatizzati. Si parla meno dei lavori…  Leggi il mio post

Storie.

“I cani si annusano tra di loro. Gli esseri umani si raccontano storie.” È una frase dell’autore americano Steve Denning ed è vero. Tutto il nostro mondo…  Leggi il mio post


Muri Filosofici.

Sui muri di Milano. #murifilosofici.

Buon lavoro (e buon week end),
Jacopo