Jacopo Perfetti | Newsletter #162 | Leggi Online

Aforisma
Buongiorno a te!

Leonardo da Vinci impiegò 14 anni per dipingere La Gioconda. Pete Townshend si chiuse in studio di registrazione un mese per creare quei pochi secondi che si ripetono nel loop di di Baba O’Riley. A Charles Darwin ci vollero 20 anni per pubblicare la sua teoria dell’evoluzione. Marcel Duchamp impiegò più di 10 anni per completare la sua opera Il grande vetro e Alessandro Manzoni iniziò a scrivere i suoi Promessi Sposi nel 1821 ma finì la sua ultima versione solo nel 1842.

Fare le cose (bene) può richiedere tempo. Ma a un certo punto dobbiamo smettere di lavorarci e consegnarlo. Anche se non è perfetto. Anche se non è pronto al 100%. Perché se non lo consegniamo anche il 99% vale quanto lo 0%. Il problema è che quando stiamo lavorando a un nostro progetto, non avendo una scadenza, tendiamo a procrastinarlo all’infinito.

➡️ Qui trovi cinque tecniche per smettere di procrastinare.

➡️ Qui invece trovi una bella storia cui penso quando non mi sento pronto per pubblicare qualcosa.

- Jacopo

PS: Ho scelto questo tema per la newsletter di oggi perché in questi giorni sto lavorando al manoscritto del mio romanzo. L'ho tenuto nel cassetto per cinque anni, fino a quando non ho deciso di pubblicarlo attraverso una campagna di Crowdfunding così da avere una scadenza condivisa e non poter più procrastinare. Se sei tra le persone che ha partecipato alla campagna ti ringrazio molto. Mi hai dato una scadenza da rispettare!

Sette cose interessanti.

01. Un album: Lost Tapes Of The 27 Club.

Da quando ho iniziato a lavorare a Wraiter, sto scoprendo molti progetti creativi realizzati con Intelligenza Artificiale. Qualche giorno fa ho scoperto questo incredibile progetto musicale. Quattro canzoni "inedite", composte da un algoritmo, dei finti Nirvana, The Doors, Jimi Hendrix e Amy Winehouse (tutti celebri membri del Club 27). La mia preferita è quella dei finti The Doors: The Roads Are Alive.

02. Una app: Timo.

La To-Do List è uno degli strumenti migliori per realizzare i nostri progetti. Personalmente penso che basti carta e penna. Se però preferisci avere una app, Timo (in fase di beta) è interessante perché puoi abbinare ad ogni punto un timer.

03. Un sito: Eufic.

In questo sito trovi una classificazione chiara e ordinata dei frutti e delle verdure di stagione in base al paese. Se invece vuoi scoprire il valore nutrizionale dei cibi che consumi attraverso il loro barcode puoi utilizzare questa app.

04. Un articolo: La gente che non usa i Social Media.

Sempre più persone stanno scoprendo la JOMO (Joy Of Missing Out), la gioia di rimanere sconnessi dai Social. In questo articolo del The Guardian puoi leggere la testimonianza di persone che hanno abbandonato Social.

05. Uno strumento: Uppbeat.

Ho realizzato il Book Trailer per il mio romanzo (lo puoi vedere qui) esclusivamente con materiale da archivi online. Le musiche le ho prese qui. Le immagini video qui. E l'attore per il Voice Over l'ho trovato qui. Questa settimana invece ho trovato questo archivio di musiche libere da copyrights. Qui invece trovi fotografie di alta qualità sempre gratuite.

06. Una mappa: NY nel 1940.

Un'altra mappa che aggiungo alla lista di siti che permettono di viaggiare in un periodo in cui non si può viaggiare. Su 1940s.NYC puoi girare tra le strade di New York e vedere come erano negli anni Quaranta.

07. Un grafico: Da astrounata a youtuber.

Più di 50 milioni di persone hanno un introito (totale o parziale) creando contenuti online (il triplo rispetto al 2017). Non sorprende che lo YouTuber sia il lavoro più gettonato tra i ragazzi giovani che non solo passano molto tempo su YouTube ma hanno anche i mezzi per diventare degli YouTuber. È come se un adolescente negli anni Novanta avesse avuto in casa un set di produzione per crearsi il proprio show televisivo. Anche se spesso questa è un'illusione. Diventare uno YouTuber è un lavoro che richiede molto tempo e ha dei rischi di insuccesso altissimi.
Grafico

Muri Filosofici.

Dai-Dai-Dai-Web
Se ti è piaciuta questa newsletter
condividila sui tuoi social e con i tuoi contatti (grazie!)
www.jacopoperfetti.com/newsletter
Jacopo_Perfetti_Terra_Square
Sono Jacopo Perfetti, lancio (e aiuto a lanciare) progetti imprenditoriali e insegno imprenditoria e innovazione dei modelli di business in diverse università.

Da sempre riempio i miei taccuini di parole. Alcune di queste finiscono nel mio blog, o nella mia newsletter, altre diventano libri. Il mio ultimo libro, nonché primo romanzo, è T.E.R.R.A.

Ricevi questa mail perché sei iscritto/a alla mia newsletter. Cancella l’iscrizione. Privacy Policy.
linkedin website instagram