Vulnerabilità (umane).


Se non fosse per il suo tallone, Achille sarebbe un dio. Ma la sua vulnerabilità lo rende un semi-dio. Ovvero per metà umano e per metà divino. Le nostre fragilità così come la nostra vulnerabilità è quello che ci rende umani. Quello che ci rende unici. E in un futuro dove avremo sempre di più a che fare con le macchine, dovremmo tenerci stretto e valorizzare le nostre vulnerabilità.

A domani, Jacopo.

Leave a Comment